Formazione 2018.

Officine del pensiero e della pratica

Corsi su richiesta presso enti pubblici o privati

formazione@lacasadavantialsole.org

 

"La cooperativa propone  percorsi formativi rivolti a operatori sociali, educatori, assistenti sociali per condividere buone pratiche di lavoro sociale"

 

 

Il lavoro partecipativo nelle comunità di accoglienza

 

L’accoglienza di un bambino \ ragazzo in comunità non legittima la deresponsabilizzazione dei genitori. Segna piuttosto l’avvio di un percorso di partecipazione in vista del superamento della condizione di allontanamento. Nel percorso si ragionerà sugli aspetti teorici della partecipazione proponendo possibili prassi partecipative già sperimentate in contesti di accoglienza.

 

Il percorso formativo è rivolto a operatori  che lavorano all’interno di strutture di accoglienza residenziali e semi residenziali.

 

Contenuti del percorso:

Basi teoriche e presupposti metodologici della partecipazione delle famiglie d’origine

Strumenti e modalità di lavoro con le famiglie d’origine in comunità

Processi decisionali partecipati e la costruzione  congiunta del P.E.I.

Relazione accuditiva allargata

La realizzazione del report partecipato

Gruppi di auto/mutuo aiuto

Collaborazione con i servizi di tutela minori

 

Struttura del corso:

Si prevede l’alternarsi di lezioni frontali con esercitazioni, esemplificazioni di situazioni di caso e lavori in piccoli gruppi.

 

Durata del percorso:

due giornate di 7 ore ciascuna

 

Formatori:

psicologo, responsabile di Comunità, assistente sociale

con la testimonianza di genitori e di operatori sociali dei Servizi pubblici

 

Destinatari:

Assistenti sociali, educatori, pedagogisti, psicologi e altre figure professionali che operano con bambini e ragazzi accolti in strutture residenziali

 

 

Modalità didattiche:

Lezioni frontali, esemplificazioni di caso, esercitazioni e lavori in piccoli gruppi.

 

Costi:

per Enti privati :       € 2.000,00+ IVA 22%

per Enti pubblici: € 2.000,00con Esenzione IVA: Quota in esenzione da IVA ai sensi dell’articolo 14 comma 10 della Legge 537/93 in quanto Ente pubblico

 

+ rimborso spese vive per i formatori

 

Sede dei corsi:

presso  la sede dell’Ente proponente

 

Iscrizione

Inviare richiesta all’indirizzo:  formazione@lacasadavantialsole.org

 

 

 

 

Il lavoro nella tutela minorile secondo le prassi partecipative: tra teoria e prassi

 

Il lavoro sociale può e deve essere uno strumento al servizio delle persone che ne devono poter riconoscere l’utilità e il valore innanzitutto per se stesse. Questo significa andare oltre la contrapposizione tra funzioni di sostegno e di controllo per individuare una terza modalità di stare in relazione che contempli la costruzione di progetti di aiuto in maniera partecipata così da poter sostenere e condividere un progetto a tutela dei più piccoli: se tutti ne sono partecipi sarà compito di ognuno secondo le proprie competenze, tecniche o esperienziali, assumere la propria parte di  responsabilità affinché il progetto vada verso il meglio. Interventi fondati sulla partecipazione, sia nel lavoro di caso che nel lavoro più ampio con i gruppi e la comunità, possono prevenire interventi estremi quali l’allontanamento del minore dal proprio contesto di vita.

 

Contenuti del percorso:

Il senso della partecipazione negli interventi di tutela minorile: basi teoriche e presupposti metodologici

L’operatore sociale e lo sconfinamento

Dalla valutazione alla condivisione di progetti di aiuto

Pratiche partecipative in tutela minorile

 

Durata del percorso:

due giornate di 7 ore ciascuna

 

Formatori:

psicologo, responsabile di Comunità, assistente sociale, Giudici onorari presso Tribunale per i minorenni

con la testimonianza di genitori e di operatori sociali dei Servizi pubblici

 

Destinatari:

Assistenti sociali, educatori, pedagogisti, psicologi e altre figure professionali che operano con bambini e ragazzi accolti in strutture residenziali

 

Modalità didattiche:

Lezioni frontali, esemplificazioni di caso, esercitazioni e lavori in piccoli gruppi.

 

Costi:

per Enti privati :       € 2.000,00+ IVA 22%

per Enti pubblici: € 2.000,00con Esenzione IVA: Quota in esenzione da IVA ai sensi dell’articolo 14 comma 10 della Legge 537/93 in quanto Ente pubblico

 

+ rimborso spese vive per i formatori

 

Sede dei corsi:

presso  la sede dell’Ente proponente

 

Iscrizione

Inviare richiesta all’indirizzo:  formazione@lacasadavantialsole.org

 

 

 

 

 

 

Il Centro diurno semi residenziale: preveniamo l’allontanamento dei minori

 

Il percorso formativo ha l’ambizione di definire delle linee guida per l’apertura di un Centro semi residenziale ad alta intensità educativa. Scopo di tale Centro sarà prevenire possibili allontanamenti di minori da contesti familiari ad alto rischio. Il focus del lavoro è puntato,oltreché sul minore, sul lavoro possibile da svolgere con le famiglie per riportarle a quelle competenze indispensabili ad una buona cura e accudimento dei propri figli. Collateralmente a ciò tale lavoro permette un percorso di valutazione e approfondimento delle capacità genitoriali fondamentale per intraprendere ogni decisione successiva

 

Contenuti del percorso:

Strumenti e modalità di lavoro con le famiglie

L’accoglienza semi residenziale del bambino e dell’adolescente

Processi decisionali partecipati

Gruppi di auto/mutuo aiuto

Collaborazione con i servizi di tutela minori

 

Struttura del corso:

Si prevede l’alternarsi di lezioni frontali con esercitazioni, esemplificazioni di situazioni di caso e lavori in piccoli gruppi.

 

durata del percorso:

due giornate di 7 ore ciascuna

 

Formatori:

psicologo, responsabile di Comunità, assistente sociale

con la testimonianza di genitori e di operatori sociali dei Servizi pubblici

 

Destinatari:

Assistenti sociali, educatori, pedagogisti, psicologi e altre figure professionali che operano con bambini e ragazzi accolti in strutture residenziali

 

 

Modalità didattiche:

Lezioni frontali, esemplificazioni di caso, esercitazioni e lavori in piccoli gruppi.

 

Costi:

per Enti privati :       € 2.000,00 + IVA 22%

per Enti pubblici:  € 2.000,00 con Esenzione IVA: Quota in esenzione da IVA ai sensi dell’articolo 14 comma 10 della Legge 537/93 in quanto Ente pubblico

 

+ rimborso spese vive per i formatori

 

Sede dei corsi:

presso  la sede dell’Ente proponente

 

Iscrizione

Inviare richiesta all’indirizzo:  formazione@lacasadavantialsole.org

 

 

 

 

DIVENTARE FACILITATORE DI FAMILY GROUP CONFERENCE

 

Il modello delle Family group conference, Riunioni di famiglia per il contesto italiano, nasce in Nuova Zelanda alla fine degli anni ottanta nella tutela minorile. Si diffonde poi in altri paesi e ambiti del lavoro sociale tra cui il penale minorile, la scuola, e in situazioni di differenti fragilità sociali ( anziani, maltrattamento domestico). Questo approccio si basa sulla valorizzazione delle conoscenze e delle competenze delle famiglie, anche nei momenti di difficoltà’ e sulla promozione della loro partecipazione ai processi decisionali.

La Family group conference, in concreto, è un incontro strutturato tra i membri della famiglia, altre persone vicine al nucleo familiare e gli operatori dei servizi sociali, finalizzato a progettare interventi di protezione e cura a favore di bambini e ragazzi che vivono una situazione di rischio o pregiudizio. Il facilitatore è la figura alla quale viene affidata la regia del processo. Si occupa di gestirlo dalla fase della preparazione a quella della Riunione di famiglia vera e propria e di facilitare l’incontro, con l’obiettivo di sostenere la famiglia nel suo importante compito di elaborazione del Progetto familiare di protezione e cura. E’ una figura indipendente rispetto al servizio sociale referente della situazione, così da poter garantire alla famiglia piena partecipazione al processo di preparazione e realizzazione della Family group conference.

 

Contenuti del percorso:

Il modello della Family group conference

Competenze, abilità e capacità personali

Funzione e ruolo: chi è, cosa fa e come lo fa

Compiti specifici nel processo di preparazione e realizzazione della Family group conference.

 

Formatori:

psicologo, assistente sociale, educatore, portavoce di Advocacy negli interventi di FGC

 

Destinatari:

il corso è destinato a tutti coloro, professionisti e non, che desiderano  diventare facilitatori di Family groupconferences. Si rivolge in particolare a cittadini, volontari, famiglie affidatarie, assistenti sociali, educatori, pedagogisti e psicologi.

 

Modalità didattiche:

lezioni frontali, attività  in gruppo, roleplaying, studi di caso.

 

Costi:

per Enti privati :       € 2.000,00 + IVA 22%

per Enti pubblici:  € 2.000,00 con Esenzione IVA: Quota in esenzione da IVA ai sensi dell’articolo 14 comma 10 della Legge 537/93 in quanto Ente pubblico

 

+ rimborso spese vive per i formatori

 

Sede dei corsi:

presso  la sede dell’Ente proponente

 

 

Iscrizione

Inviare richiesta all’indirizzo:  formazione@lacasadavantialsole.org

 

 

 

Formare al lavoro sociale con il cinema

 

Tutti noi operatori siamo narratori nel momento in cui intrecciamo le nostre competenze con le storie di vita altrui e, contaminando i saperi e gli ambiti emozionali, cerchiamo di condividere un significato e partecipiamo a ridefinire quanto ci sta attorno.

La forma narrativa che contraddistingue il cinema favorisce il riconoscimento della molteplicità dei punti di vista e consente ai futuri operatori sociali di confrontarsi con la diversità riconoscendo la ricchezza presente in ogni esperienza di vita.

Cinema e il lavoro sociale presentano particolari vicinanze. Molto spesso il “lato oscuro” del lavoro sociale rimane sullo sfondo di una apparente linearità e luminosità, tanto quanto è apparente quella “luminosa oscurità” che ci imprigiona nella sala cinematografica. Molto spesso le dinamiche che si giocano nel cinema, quanto nel lavoro sociale, rendono la trama interpretabile e condivisibile a tanti livelli differenti. Nessuna di queste trame è riconducibile ad una unica visione omnicomprensiva.  E ancor di più la continua intersoggettività dei punti di vista che il cinema propone fa risuonare in noi gli interventi che operiamo nella quotidianità e che chiedono, in qualche misura, il riconoscimento e il rispetto di tutti i differenti sguardi. Proporremo un lavoro sui molteplici versanti che ci sembra possano aprire un ragionamento su altrettante angolazioni del lavoro sociale, incrociando il cinema con la nostra professione.

 

Formatori:

esperti di cinema e lavoro sociale

 

Destinatari:

Assistenti sociali, educatori, pedagogisti

 

Modalità didattiche:

lezioni frontali, attività  in gruppo, roleplaying, visioni di film.

 

Costi:

per Enti privati :  € 2.000,00 + IVA 22%

per Enti pubblici:  € 2.000,00 con Esenzione IVA: Quota in esenzione da IVA ai sensi dell’articolo 14 comma 10 della Legge 537/93 in quanto Ente pubblico

 

+ rimborso spese vive per i formatori

 

Sede dei corsi:

presso  la sede dell’Ente proponente

 

Iscrizione

Inviare richiesta all’indirizzo:  formazione@lacasadavantialsole.org

 

 

 

 

 

Affido partecipato

 

Il percorso formativo che si promuove è rivolto a operatori che lavorano nel campo della tutela minorile. Il percorso formativo permette di ripensare l’affido come processo partecipativo che renda il meno traumatico possibile l’intervento per il bambino/ragazzo e la sua famiglia.

L’affido è prima di tutto una esperienza di socialità, di condivisione, di comunità.

In questo quadro si pone l’esperienza dell’affido partecipato, che chiede a tutti i soggetti che partecipano al progetto di fare un passo oltre e riconoscere non solo le competenze tecniche degli operatori o la generosità della famiglia affidataria, ma anche le competenze esperienziali e il valore originario della famiglia affidante, senza la quale non vi può essere affido, ma solo allontanamento del minore dal proprio nucleo.

 

Contenuti del percorso:

Basi teoriche e presupposti metodologici dell’affido partecipato

Linee guida per la costruzione di un affido partecipato

Strumenti e modalità di lavoro per l’affido partecipato

Gruppi di auto/mutuo aiuto per famiglia affidante e famiglia affidataria

Collaborazione con i servizi di tutela minori

 

Formatori:

psicologo, assistente sociale, educatore,

 con la testimonianza di genitori affidanti e affidatari

 

Destinatari:

tutti gli operatori che lavorano dell’ambito della tutela minorile

 

Modalità didattiche:

Lezioni frontali, esemplificazioni di caso, esercitazioni e lavori in piccoli gruppi.

 

Costi:

per Enti privati :   € 2.000,00 + IVA 22%

per Enti pubblici:  € 2.000,00 con Esenzione IVA: Quota in esenzione da IVA ai sensi dell’articolo 14 comma 10 della Legge 537/93 in quanto Ente pubblico

+ rimborso spese vive per i formatori

 

Iscrizione

Inviare richiesta all’indirizzo:  formazione@lacasadavantialsole.org

 

 

 

 

 

 

 

 

via Cavour, 24

21040 Venegono Inferiore

info@lacasadavantialsole.org

tel. 0331 864329

p.iva 01453990127

advocacy, family group conference, casa delle famiglie, auto mutuo aiuto, scuola, mediazione sociale, anziani