Centro Educativo Diurno “Pali e quaderni”

Referente Chiara Albertini
via Leonardo Da Vinci, 7 - Varese
tel. 0332 281274
mail: paliequaderni@lacasadavantialsole.org
pec: paliequaderni@pec.lacasadavantialsole.org

Il Centro Educativo Diurno “Pali e Quaderni” è un servizio di sostegno alla famiglia che si attua attraverso l’appoggio e l’affiancamento al ruolo genitoriale e si esplicita attraverso il sostegno diretto e quotidiano ai minori.
Il Centro è rivolto a bambini e ragazzi che vivono una situazione di disagio relazionale e il cui ambiente familiare necessita un aiuto per svolgere in modo adeguato le proprie funzioni
Il servizio è rivolto a bambini e ragazzi (maschi e femmine) dai 6 ai 18 anni.
Il Centro prevede anche interventi di ADM che possono utilizzare gli spazi del centro per poter affiancare al sostegno individualizzato anche un lavoro di socializzazione all’interno del gruppo dei pari.
Obiettivo del servizio è quello di garantire alle famiglie in difficoltà nella gestione educativa dei figli un sostegno e un affiancamento in tale compito e un intervento di affiancamento e sostegno alla genitorialità. Questo percorso punta alla promozione, implementazione e supporto delle risorse familiari attraverso un forte coinvolgimento dei familiari nel progetto e un lavoro di rete con i Servizi Sociali territoriali, la Scuola e le realtà educative della comunità territoriale.
Il servizio, operando quotidianamente con i bambini e ragazzi , garantisce uno spazio di accoglienza educativa attraverso un sostegno individualizzato e diversificato e si propone come occasione di relazione educativa e di esperienze di crescita, di sostegno pedagogico e di educazione sociale fornendo ai fanciulli strumenti e competenze utili per la loro crescita.
Si propone quindi uno spazio operativo di sostegno ai bambini e ai ragazzi e nello stesso tempo un progetto più ampio, portato avanti in primis dal Servizio Sociale, che sostenga e promuova un cambiamento e un’evoluzione dell’ambito familiare affinché le figure parentali arrivino a riconoscere e soddisfare le necessità e i bisogni educativi del minore stesso e ad essere consapevoli di caratteristiche, limiti e risorse del proprio nucleo familiare.
Il Centro vede diversi interventi realizzati con e per i genitori e i familiari dei ragazzi accolti , tra cui feste, gruppi Ama, momenti di confronto continuo con le figure educative, partecipazione ad attività sociali e relazionali.

Centro Una casa per le famiglie

Referente Giulia Bugnoni
Via Molina 4, Varese
Per info e prenotazioni
casafamiglie@lacasadavantialsole.org
Tel. 3391241731

Scopri di più

Obiettivo del Centro è realizzare interventi di sostegno che promuovano il benessere delle persone e delle famiglie in situazioni di difficoltà attraverso l’integrazione tra interventi specialistici e comunitari.
La strategia del centro si basa sulla convinzione che le persone, seppure in difficoltà, siano in grado di partecipare ai processi decisionali di aiuto che riguardano la propria vita.
Rispondere ai problemi in questa ottica significa avvicinarsi alle persone e rimetterle al centro, secondo l’ottica della care, concetto che trova la sua traduzione italiana con “aver cura”. Tale impostazione è differente dal modello medico e sanitario e si concretizza nell’aver interesse rispetto ad una situazione senza il filtro della chiave clinica.
Il progetto è stato riconosciuto dal Comune di Varese come unità di offerta sociale sperimentale.

Le attività proposte
All’interno del Centro sono proposti i seguenti interventi rivolti ai genitori/familiari o ai bambini e ragazzi:
• mediazione familiare e sostegno nelle separazioni conflittuali
• sostegno sociale e affiancamento alla genitorialità
• doposcuola specialistico con software multimediali, per il potenziamento cognitivo e l’autonomia, rivolto a bambini e ragazzi 
• consulenza pedagogica ed educativa
• orientamento scolastico
• colloqui sociali
• colloqui di sostegno psicologico
• spazio incontro per il diritto di visita
• consulenza legale (diritto di famiglia e tutela minori)
• Gruppi di Auto mutuo aiuto
• Family Group Conference
• interventi di Advocacy per l’infanzia
• percorsi di promozione dell’affido
• interventi a valenza comunitaria nelle situazioni di fragilità


Tali interventi di sostegno coniugano la competenza professionale con lo sguardo sociale e sono svolti individualmente o nella forma di gruppo ,sulla base delle specifiche necessità delle persone che ne fruiscono. “Il fare per se” e il “fare per gli altri” ritrovano la medesima finalità ultima cioè il benessere delle persone .Ognuno mentre viene aiutato può aiutare altri sul loro cammino e questa esperienza di umanizzazione risulta benefica ed efficace per tutti i soggetti coinvolti.
Al Centro e ai servizi che esso propone, le persone possono accedere attraverso due canali paralleli :
• richiesta diretta ,in forma privata, di interventi presso il Centro
• richiesta effettuata tramite gli operatori del servizio Comunale

È possibile richiedere un colloquio informativo gratuito di conoscenza e pre valutazione.

AutonomaMente:
Doposcuola specialistico

Referenti Federica Cavalli –Simone Mazzotta
Via Molina 4 Varese
doposcuola@lacasadavantialsole.org
cell. 3663220676

Scopri di piùFAQ Domande frequenti

Gli apprendimenti scolastici sono un ambito in cui ogni individuo può meglio esprimere se stesso e le proprie potenzialità, ma anche possibile occasione di frustrazione e disagio, che genera demoralizzazione, scarsa autostima e deficit nelle capacità sociali. Ripetute esperienze di fallimento scolastico, in assenza di interventi ponderati svolti in un contesto di fiducia, inclusione e solidarietà, possono compromettere uno sviluppo armonioso della personalità e delle competenze di uno studente, oltre che esitare in fenomeni di dispersione scolastica, se non addirittura di devianza sociale, con conseguenze che limitano le possibilità di successo all’Università e nel mondo del lavoro.

AutonomaMente è un servizio di doposcuola specialistico, ma non esclusivo, rivolto a bambini e ragazzi della scuola primaria e secondaria, con difficoltà di apprendimento, disturbi specifici dell'apprendimento (DSA), bisogni educativi speciali (BES), e in generale a chiunque voglia sviluppare un personale ed efficace metodo di studio avvalendosi delle potenzialità offerte dalla tecnologia multimediale. Un percorso di accompagnamento all’autonomia nello studio, che usa le tecnologie multimediali progettate per i ragazzi con disturbi specifici dell’apprendimento a vantaggio di tutti gli studenti, in un’ottica di inclusione e integrazione, per aiutarli a sviluppare un personale metodo di studio funzionale alle richieste della scuola e rispettoso del proprio ritmo di apprendimento.

Il doposcuola specialistico AutonomaMente opera in stretta collaborazione con gli Istituti Scolastici, realizzando interventi specifici rivolti ai ragazzi, presso la propria sede, all’interno delle scuole convenzionate o a domicilio, e organizza percorsi di formazione sul tema dell’apprendimento rivolti a insegnanti e genitori.

Spazio incontro

Referente Marta Todeschini
Via molina 4,Varese
Cell 3450660084
Mail: spazioincontro@lacasadavantialsole.org
Pec: serviziesterni@pec.lacasadavantialsole.org

Obiettivo primario dell'intervento è garantire al bambino/ragazzo, mediante modalità, tempi e spazi definiti in collaborazione con gli operatori del Servizio Sociale inviante e con la famiglia - nel rispetto della cornice giuridica di riferimento - uno spazio di incontro con i propri familiari.
Il servizio si struttura definendo una prima differenziazione tra “incontro in spazio neutro” e “incontro protetto” pur riconoscendo in entrambi i processi alcuni elementi comuni.
L’incontro in spazio neutro riguarda per lo più situazioni di separazione della coppia genitoriale dove sono presenti ridotti elementi di conflittualità. La finalità,oltre a consentire il diritto di reciproco incontro tra bambino \ ragazzo e genitore non affidatario o collocatario, diviene potenziare le relazioni affettive, educative e di cura consentendo al bambino/ragazzo e al genitore di poter vivere al meglio il momento dell’incontro. La funzione dell’operatore è predisporre un setting adeguato e facilitare l’incontro.
L’incontro protetto risulta essere un’opportunità per i genitori e i bambini/ragazzi allontanati in situazione di alta conflittualità. In alcuni contesti o momenti nelle storie di vita familiare la figura del genitore chiamato all’incontro si trova ancora in una situazione in via di definizione rispetto al riconoscimento delle proprie capacità di cura e alla responsabilità genitoriale. La finalità di tale incontro è primariamente il poter consentire il mantenimento della relazione in un contesto protetto per il bambino e che contemporaneamente possa dare risorse al genitore per riacquisire le competenze educative e relazionali. La funzione dell’operatore in tale contesto è garantire una presenza continuativa per monitorare l’incontro e raccogliere elementi da restituire ai servizi invianti
L’operatore dello “Spazio Incontro” svolge la funzione di facilitazione della relazione tra il bambino e le sue figure parentali, di sostegno alla genitorialità e all’eventuale ri-costruzione dei legami e, quando necessario, di protezione e tutela del bambino/ragazzo durante il tempo dell’incontro.

APPROCCIO METODOLOGICO
I principi su cui si basa lo “Spazio Incontro” si rifanno al Metodo Relazionale di rete. Riteniamo che i genitori abbiano, nel rispetto di un eventuale dispositivo giudiziario, il diritto a prendere parte alle fasi di riflessione e di progettazione relative alla vita dei propri figli. Il coinvolgimento e la partecipazione attiva da parte dei genitori e di ogni altro adulto significativo presente e motivato, nonché dei bambini e dei ragazzi stessi, sono condizione necessaria e presupposto di tutto l’intervento educativo.
Anche in questo ambito, in accordo con gli operatori del Servizio sociale, è auspicabile avviare un confronto costruttivo con gli interlocutori coinvolti negli incontri, promuovendo reali possibilità e occasioni di scambio e di valutazione dell’intervento da realizzarsi in maniera aperta e partecipata.
Per questi motivi la proposta prevede la firma di un “patto condiviso” tra gli operatori dei servizi, i familiari del bambino/ragazzoe gli operatori della Cooperativa. 

Assistenza Domiciliare Minori

Referente Chiara Albertini
Via L. Da Vinci 7, - Varese (VA)
Tel. 0332281274/ 3461711228
Mai: adm@lacasadavantialsole.org
Pec: serviziesterni@pec.lacasadavantialsole.org

Nel percorso chiamato Assistenza Domiciliare al Minore (A.D.M.) l'educatore affianca il minore presso la sua abitazione o negli spazi di vita che frequenta.
Centro dell'intervento di ADM è l'attenzione ai ritmi ed ai bisogni del minore.
L'educatore opera in stretta collaborazione con la famiglia del minore, e in casi di fragilità sociale, condivide con la famiglia le preoccupazioni rispetto alle difficoltà o ai momenti di crisi osservati.
Questo tipo di relazione deve anche servire come strumento di condivisione di metodi e finalità educative nell'ambito di vita del minore. Il rapporto tra adulti di riferimento per il minore va costruito in un’ottica di sostegno alla genitorialità ed affiancamento nel compito educativo, sia che il minore si trovi nella propria famiglia d'origine sia che sia temporaneamente accolto in una famiglia affidataria.
Rispettando le specificità di ogni situazione, il lavoro educativo si muove in direzione del sostegno al percorso di crescita del minore attraverso un accompagnamento verso i mondi che lo stesso frequenta (la scuola, il gruppo dei pari, il territorio, lo sport).
I soggetti principali in un intervento di A.D.M. sono i Servizi sociali, che danno il mandato istituzionale e che forniscono il sostegno sociale, la famiglia del minore e tutti gli adulti interessati e motivati al suo benessere, che co-costruiscono con noi il percorso educativo e di sostegno, e, in ultimo, ma non per ordine di importanza, il bambino/ragazzo per il quale si ritiene necessario l’intervento educativo.

L'esperienza di questi anni di lavoro con le famiglie ha permesso agli operatori della cooperativa di verificare che tanto più le persone sono coinvolte e partecipano alla definizione del progetto, tanto più verrà vissuto in maniera migliore perché frutto delle proprie riflessioni e non imposto dai servizi pubblici o del privato sociale.

La Casa Davanti al Sole cooperativa sociale, tutela dei minori, advocacy, affido partecipato, diritti infanzia

via Cavour, 24
21040 Venegono Inferiore
info@lacasadavantialsole.org
tel. 0331 864329
p.iva 01453990127
Privacy and cookie policy